MANTOVA COMICS 2017

Mantova Comics 2017 é una convention diversa da quella che ricordavo,non sto sputando nel piatto dove mangio ma devo essere sincero:l’ultima volta che ci sono stato c’era un enorme artist alley con tavoli lunghi metri e metri su 4 lati con il box della Panini Comics con la creme della creme: Jeph Loeb,Gabriele Dell’Otto,Simone Bianchi,Adi Granov,Marko Djurdevic,Esad Ribic,Salvator Larroca,Lee Bermejo,Andrea Cavaletto,Luca Maresca,Roberto Recchioni,Werther Dell’Edera,Marco Marcello Lupoi (Emergenti eh?) che tenevano anche conferenze stampa e showcase.

Le case editrici che facevano gli incontri erano come a Lucca Comics tantissime,capitanate dalla Marvel con C.B. Cebulski (motivo n1 per il quale per diversi anni sono andato in fiera).

Quando venerdì mattina sono entrato nel palazzetto ho subito visto una differenza logistica. Noi partecipanti all’Artist Alley eravamo situati in una sorta di balconata nel mezzo dei due settori del palazzetto,non per tutti é automatico raggiungere i disegnatori situati in alto accendendo per le scale e questo ha compromesso un po’ di visibilità. Gravissimo problema per me é stato l’illuminazione. Su questa balconata c’erano una serie di faretti in linea poco luminosi e orientati vicino al muro,quindi nello spazio di una sedia e un tavolo la luce arrivava sulla tua schiena e i lavori non avevano visibilità. Abbiamo chiesto ulteriori faretti che però sono stati messi solo nella zona centrale mentre io che ero ad un estremitá e quelli dall’altra parte,eravamo praticamente al buio! Non sono riuscito a dipingere perché non vedendo bene i colori avrei rischiato di fare grossi errori,quindi ho lavorato su alcune commission ma sempre in bianco e nero usando una lampada led alimentata usb con un power bank comprato d’emergenza al Brico fuori dal Palabam.

Oltretutto gli altri settori dell’intrattenimento stanno minando il concetto di “COMICS” convention e questo a tutte le fiere del settore. Chi organizza una fiera che ha “comics” nel nome dovrebbe tenere in maggior considerazione quella parola. youtuber,gamer,cosplayer,ecc stanno occupando sempre più posto e di fatti non solo il morbo dei youtuber attira persone che non passano a comprare fumetti o a vedere chi li fa,ma nel momento che Giorgio Vanni inizia a cantare il palazzetto diventa deserto!

Collezionisti di originali! Appassionati di fumetti! Ci mancate!!!

Per i suddetti motivi la fiera di quest’anno ha disatteso le mie aspettative purtroppo,anche se non vedevo l’ora di ritornare a Mantova dall’altra parte dello stand.

Ma vorrei ringraziare la cosa più bella della fiera:gli artisti! Grazie ai ieri cari amici Fabio D’Auria,Luca Maresca,Pasquale Qualano e Francesco Barbieri! Sono stato benissimo insieme a voi!

adesso aspettiamo 7 giorni per Cartoomics!

 

 

Share